Consorzi Export

Consorzi di esportazione

Le piccole e medie imprese in base alle loro dimensioni spesso hanno difficoltà ad esportare verso i mercati esteri, perché possono non avere i il know how e le risorse finanziarie necessarie, possono essere inadempienti sui requisiti normativi di altri Paesi o possono produrre in quantità e qualità non idonei all’acquirente, tra molti altri problemi potenziali. Ma, spesso, questi problemi possono essere superati attraverso la cooperazione tra le imprese.

Combinando le loro conoscenze, risorse finanziarie e contatti all’interno di un Consorzio Export, le aziende possono migliorare in modo significativo il loro potenziale di esportazione e ridurre i costi e i rischi inerenti alle operazioni commerciali nei mercati esteri.

Un Consorzio Export è un’alleanza volontaria di aziende con l’obiettivo di promuovere beni e servizi dei membri all’estero e facilitare l’esportazione dei loro prodotti attraverso azioni congiunte. Il Consorzio Export è un mezzo formale per la cooperazione strategica fra le aziende a medio e lungo termine, che mira a fornire servizi specializzati per facilitare l’accesso ai mercati esteri.

La maggior parte dei Consorzi Export sono enti senza scopo di lucro e i membri conservano la loro autonomia finanziaria, legale, di gestione e commerciale. Così, nonostante la partecipazione nel Consorzio Export, le aziende associate non cedono il controllo della propria attività ad altri. Questa è la differenza principale tra i consorzi e gli altri tipi di alleanze strategiche.

Tipi di Consorzi di Esportazione

I Consorzi Export si differenziano per i servizi che forniscono. Alcuni offrono solo funzioni semplici di segreteria, quali informazioni, organizzazione di programmi formativi, appoggio per le traduzioni e/o ricerche di mercato. Ce ne sono altri, però, per mezzo dei quali i membri vengono appoggiati per lo sviluppo di una strategia completa di esportazione e offrono una gamma di servizi più ampia, tra cui l’approvvigionamento collettivo di materie prime e componenti, assistenza legale, branding ed altre forme di marketing.

I due tipi principali sono i Consorzi di Promozione e quelli di Vendita. I Consorzi di Promozione sono un’alleanza creata per esplorare mercati di esportazione determinati, condividendo i costi relativi alla logistica e alla diffusione commerciale tra le imprese partecipanti. Tuttavia, le vendite effettive sono di competenza della singola azienda. I Consorzi di Vendita, invece, realizzano l’attività di promozione e di organizzazione commerciale per la vendita dei prodotti delle aziende partecipanti.

Oltre alla distinzione tra Consorzi di Vendita e di Promozione, i Consorzi Export possono essere:

  • Consorzi monosettoriali o multisettoriali;
  • Consorzi che raggruppano principalmente aziende concorrenti o che sono composti da società che offrono beni e servizi complementari;
  • Consorzi che dirigono le esportazioni verso una regione specifica o quelli con attività in tutto il mondo.

Vantaggi dei Consorzi di Esportazione

Grazie alla collaborazione con altre imprese all’interno di un Consorzio Export, le aziende possono penetrare ed effettivamente aumentare il loro coinvolgimento nei mercati esteri, riducendo costi e rischi. Allo stesso tempo, i membri possono aumentare la loro redditività, ottenere vantaggi di produttività e accumulare conoscenza attraverso i vari tipi di azione comune non direttamente collegati alla promozione dell’esportazione, quali la gestione delle attività formative, i programmi congiunti per la certificazione ISO 9000, il miglioramento delle procedure “shop floor”, e simili.

Diminuzione dei rischi

Migliorando l’accesso della società alle informazioni sui mercati esteri e orientandosi verso una maggiore diversificazione delle esportazioni, i consorzi sono in grado di ridurre significativamente il rischio inerente alle attività di esportazione e di esplorare nuove opportunità di business all’estero. La diversificazione si ottiene aumentando il numero di mercati mirati e riducendo le fluttuazioni stagionali nelle esportazioni, soprattutto quando i mercati sono geograficamente dispersi.

Riduzione dei costi.

Nel Consorzi Export, i membri condividono le spese amministrative e promozionali, evitando in tal modo i costi di stabilire il proprio ufficio commerciale. Utilizzando congiuntamente servizi di trasporto ed altre attività relative all’esportazione, si ottengono ulteriori risparmi di tempo e di risorse finanziarie.

Acceso a nuovi mercati e grandi ordini.

Le aziende partecipanti sono in grado di fornire una gamma più ampia di prodotti e quantità più elevate rispetto a quelle che raggiungerebbero separatamente. La maggiore disponibilità e l’affidabilità nelle consegne rendono i prodotti offerti da un consorzio più attraenti e competitivi per i clienti stranieri. I Consorzi aiutano i loro membri a passare da una semplice fornitura alla formulazione di una strategia di esportazione vera e propria, in grado di estendere le attività di marketing e dove le specifiche tecniche e i prezzi non vengono semplicemente dettati dai clienti.

Inoltre, quando più aziende uniscono le forze per promuovere le loro esportazioni, aumenta il loro potere contrattuale con i distributori e gli acquirenti. In alcuni casi, il Consorzio può addirittura creare i propri canali di distribuzione. In questo modo diventa possibile evitare gli intermediari, da cui le piccole imprese dipendono spesso eccessivamente, e migliorare così la redditività delle operazioni di esportazione.

Accumulo di conoscenze.

Le aziende che partecipano ai Consorzi Export hanno di solito una limitata esperienza nel campo dell’esportazione e si trovano nelle prime fasi di ingresso nei mercati internazionali. Con la partecipazione al Consorzio Export, i membri possono migliorare la loro conoscenza delle forme di operazione dei mercati esteri, delle operazioni commerciali in settori non legati all’esportazione ed ottenere informazioni su come partecipare alle alleanze.

Con la partecipazione ai Consorzi i membri possono sfruttare le diverse risorse e competenze connesse con l’attività di esportazione. Inoltre, i membri possono scambiarsi conoscenze in vari settori, come ad esempio il modo di negoziare con le banche o il modo di applicare determinate norme tecniche.

Promozione dei Consorzi Export

Nel 2013 la Camera di Commercio Italiana in Messico ha firmato due importanti accordi di collaborazione. Il primo con l’Associazione Messicana dei Segretari per lo Sviluppo Economico (AMSDE) e il secondo con Primer Círculo, una delle principali società di consulenza strategica nel Paese, al fine di diffondere le migliori pratiche del modello italiano per rafforzare la competitività delle piccole e medie imprese in Messico.

Desde el 2007, la Cámara de Comercio Italiana en México ha trabajado en más de 30 exitosos Consorcios de Exportación en Jalisco, Distrito Federal y Zacatecas.

Dal 2007, la Camera di Commercio Italiana in Messico ha collaborato con oltre 30 Consorzi Export di successo a Città del Messico e negli Stati di Jalisco e Zacatecas.

Per ulteriori informazioni:
Dott. Giulio Fioravanti
E-mail: giulio.f@camaraitaliana.com.mx